647 visualizzazioni

Il bello che c'e

Il bello che c’è

Esperienza di teatro-danza realizzata degli alunni delle classi prime

Consapevoli che il concetto di bello può essere banalizzato, svuotato, estetizzato, abbiamo provato a proporlo ai ragazzi per scoprire insieme quali aspetti positivi fosse possibile identificare in esso...il percorso si è quindi nutrito di quest'idea: gli alunni sono stati portati a riflettere sul bello, a chiedersi cosa sia bello per loro e a scoprire la presenza del bello intorno a loro...via via sono emerse varie direzioni di senso: bello come gradevole, piacevole, portatore di benessere... bello come significativo, dotato di senso, carico di valenze affettive positive, apertura, autenticità...bello che emerge attraverso uno sguardo curioso, volto all'esplorazione e alla scoperta di ciò che nella quotidianità stupisce...

Docenti: Chiarini Elena
Fermani Anna
Palanca Orietta (esperta in danza educativa)

il-bello

il-bello-che-c'è